5 consigli utili per la tua igiene orale

Quando finisco la mia terapia professionale in studio, spiego sempre al mio paziente come deve agire domiciliarmente per mantenere il suo stato di salute fino alla seduta successiva di igiene orale professionale.

I miei consigli sono personali e soggettivi, un paziente potrebbe avere bisogno dello scovolino, un altro del filo interdentale, un altro potrebbe trovare giovamento dall’uso dello spazzolino elettrico ad esempio.

Ogni paziente, ogni caso è a se, è tutto assolutamente soggettivo e personale, ogni paziente ha una situazione orale differente, quindi ogni paziente deve usare dei presidi domiciliari differenti in base alle sue esigenze e in base alle sue problematiche.

Ma siccome Ottobre è il mese della prevenzione, per voi, oggi, ho 5 consigli utili per la tua igiene orale e per mantenere la vostra bocca in stato di salute, molto importante per il mantenimento dei denti naturali, cosi come molto importanti per il mantenimento delle riabilitazioni protesiche.

Consiglio numero 1

Lava i denti almeno due volte al giorno, mattina dopo colazione e sera dopo cena, aspettando sempre 30 minuti dopo i pasti prima di prendere lo spazzolino in mano, questo perché se durante i pasti si assumono cibi che hanno un’elevata acidità, questa verrà depositata sullo smalto del tuo dente e grazie alla saliva dopo una trentina di minuti verrà eliminata, è si, la saliva è una vera e propria manna, è per questo che in caso di xerostomia (diminuzione di saliva) si possono creare, soprattutto negli adulti carie radicolari, proprio per l’assenza di saliva, che deterge e rigenera lo smalto in modo naturale.

Consiglio numero 2

Dopo aver spazzolato i denti, meglio se la sera utilizzare i giusti presidi interdentali, ossia filo interdentale o scovolino, in base agli spazi interdentali, se sono più stretti va benissimo il filo interdentale, se più ampi meglio ricorrere allo scovolino, sempre sotto indicazione del tuo igienista dentale di riferimento.

Devi sapere che lo spazzolino sia quello manuale, sia quello elettrico non sono in grado di rimuovere i depositi di placca e quindi di batteri nelle zone interdentali, quelle zone nascoste, che però vanno sempre deterse, altrimenti il rischio di carie aumenta vorticosamente e vertiginosamente. Ricordati che la maggior parte delle lesioni cariose inizia proprio nello spazio interdentale, proprio perché i batteri hanno la possibilità di agire in modo indisturbato, facendo dei veri e propri festini, creando cavità, cioè formando lesioni cariose.

Consiglio numero 3

Recati spesso, almeno due volte all’anno dal tuo igienista dentale, per eseguire controlli, controlli che servono per valutare il tuo stato di salute gengivale e dentale.

Ricordati che la prevenzione deve essere sempre al primo posto, non esiste dentatura sana senza prevenzione.

Affidati al tuo igienista dentale che sarà in grado di consigliarti i richiami adeguati, possono essere annuali, semestrali, oppure se sei un paziente che soffre di parodontopatia (piorrea) possono essere anche molto più vicini nei mesi, fino a 3-4 volte durante l’anno, tutto ciò per mantenere la tua bocca in stato di salute orale.

Consiglio numero 4

Utilizza sempre un dentifricio al fluoro, per te e per i tuoi bimbi, ovviamente in concentrazioni differenti, in base all’età.

Il fluoro nei dentifrici è consigliato nelle linee guide ministeriali, l’unico agente in grado di aiutare i tuoi denti a rimanere forti, robusti e senza carie.

Ci sono in commercio tanti dentifrici fluorati, scegli quello che ti piace di più, ma attenzione segui sempre le indicazioni del tuo professionista igienista dentale di riferimento, così eviterai di sbagliare e di fare acquisti errati.

Consiglio numero 5

Ogni volta, non ne scappa uno, che congedo i miei pazienti dopo le mie terapie, specifico sempre, e dico sempre, che una squadra vincente è una squadra che lavora insieme, cioè, io devo essere bravo in studio durante la mia terapia, ma poi fino al prossimo richiamo quello bravo, devi essere tu a casa, con tutti i strumenti che io ti consiglio, se te li consiglio vuol dire che ti servono e che sono indispensabili per mantenere uno stato di salute orale ottimo.

Quello che dico sempre ai miei pazienti è che, io posso fare il massimo in studio, ma poi ci deve essere collaborazione domiciliarmente, dico e spiego anche che a me cambia poco, perché alla fine i denti sono del paziente, non miei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Alex | Igienista dentale | in collaborazione con Macrofotografia odontoiatrica | Ogni immagine è autentica e di proprietà di Alex Tieni